Riascolta i suoni della vita

La prima volta che si indossa un apparecchio acustico, si proverà una strana sensazione. Indossando un apparecchio acustico cambierà il modo di sentire le cose. la propria voce potrebbe essere percepita in modo diverso e alcuni suoni, che prima erano impercettibili (come il rumore della carta o lo scorrere dell’acqua) potrebbero risultare addirittura fastidiosi. Dopo un breve periodo di adattamento, questa sensazione svanirà.

Bisogna quindi nel primo periodo affrontare la situazione con estrema positività per raggiungere i risultati. Nel periodo di adattamento iniziale è consigliabile usare il dispositivo acustico il più possibile. Per esempio,  in situazioni semplici (a casa, in conversazioni a due) e via via integrarli sempre più nella quotidianità. In fine, farli diventare parte integrante della vostra vita.

La completa integrazione avverrà gradualmente. Nel paziente adulto è previsto un periodo di adattamento che va da uno a sei mesi, mentre nel bambino con sordità grave potrebbe essere necessario qualche anno. Inoltre tutti i pazienti devono essere informati sui risultati raggiungibili e sulle limitazioni della terapia: una protesi acustica difatti non potrà mai raggiungere le stesse prestazioni di un orecchio perfettamente sano. È importante infine che il paziente riferisca all’audioprotesista tutte le difficoltà che riscontra durante l’utilizzo per poter regolare l’apparecchio in base alle singole esigenze e sensazioni uditive.