mamme con problemi di udito

Mamme con problemi di udito: l’importanza della prevenzione

Maggio è il mese dedicato alle mamme, e anche noi vogliamo dedicare loro un pensiero e alcuni consigli per prendersi cura di loro stesse (e della loro famiglia) senza tralasciare il benessere dell’udito.

L’ipoacusia infatti può influire negativamente sulla vita di una persona, e di una mamma in particolare, rendendole difficili anche le più semplici attività quotidiane, come sentire lo squillo del telefono o del campanello, conversare al telefono, o guardare la tv ad un volume accettabile per tutti. Inoltre, soprattutto se si hanno bambini piccoli, non capire bene quello che dicono o chiedere loro di ripetere quello che hanno appena detto può influenzare negativamente le emozioni dei bambini e anche la loro capacità di comunicare con gli altri.

Ecco perché è particolarmente importante la prevenzione uditiva, che permette di tenere sotto controllo la capacità uditiva con controlli periodici, da far almeno una volta all’anno. Il calo di udito può riguardare le mamme di ogni età, da quelle giovani a quelle meno giovani: ecco perché bisogna eseguire check up completi almeno dai 50 anni in su.

Mamme con l’apparecchio acustico: una marcia in più

Molte donne con problemi di udito, anche dopo aver accettato il loro problema, spesso rifiutano il trattamento, ossia indossare gli apparecchi acustici. I motivi sono diversi: si va da quelli economici a quelli estetici, fino a quelli di praticità. Invece, gli apparecchi acustici possono dare alla mamma con problemi di udito una marcia in più.

In primo luogo, bisogna sfatare il mito sul costo elevato degli apparecchi acustici, o meglio, bisogna spiegare cosa è compreso in questo costo. Nel costo degli apparecchi acustici rientrano infatti anche numerosi servizi di assistenza tecnica e professionale, controlli periodici, manutenzione e regolazione, oltre ovviamente ad avere un professionista dell’udito sempre a vostra disposizione per eventuali problematiche o consigli. Inoltre, gli apparecchi acustici aiutano non solo l’udito, ma anche la mente e l’equilibrio. Diversi studi hanno infatti dimostrato che i pazienti ipoacusici che portano regolarmente l’audioprotesi hanno meno possibilità di sviluppare malattie della mente o di incorrere in cadute rovinose. E sappiamo bene cosa significhi per una mamma, di qualunque età, essere costretta a letto per mesi.

Il secondo mito da sfatare è quello dell’estetica. Se una mamma alla moda teme che gli apparecchi acustici possano rovinarle il look, allora non ha visto i nuovi modelli che ci sono in commercio. Le audioprotesi moderne sono dispositivi davvero piccoli e discreti, personalizzabili in base al colore della pelle o dei capelli e che, una volta indossati, non si notano quasi più.

E per quanto riguarda la praticità? Una mamma con problemi di udito e bambini piccoli può, a ragion veduta, temere che il piccolo possa strapparle l’apparecchio acustico dall’orecchio mentre lo tiene in braccio, oppure non ha tempo di cambiare le pile del dispositivo ogni due/tre giorni. Anche in questi casi, la grande varietà di modelli di apparecchio acustico viene in aiuto delle mamme, con modelli che si inseriscono direttamente nelle orecchie o con modelli ricaricabili.

Pensate infine a tutti i benefici che una mamma, giovane o meno giovane, può ottenere da un udito attivo al 100%. Può godersi ogni parola del suo bambino, guidare con più sicurezza, aiutarlo meglio con i compiti, non perdersi le sue chiamate al cellulare, e tanto altro ancora.

Per questo invitiamo tutte le mamme a non trascurare il benessere del loro udito e a dedicare, nel mese di maggio, qualche minuto del loro tempo per un controllo gratuito dell’udito presso i nostri centri acustici.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search
+
Whatsapp