Come pulire gli apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici sono dispositivi indispensabili per chi soffre di problemi di udito, poiché permettono di ritrovare il piacere di sentire bene in ogni situazione. Ecco perché è importante prendersene cura, sia quando si indossano sia quando vengono riposti. Pulire gli apparecchi acustici non è affatto difficile: basta seguire i nostri consigli.

Ma da cosa vanno puliti esattamente? Da tutto ciò che può depositarsi sulla superficie e ostruire i fori del ricevitore o danneggiare il chip. Parliamo soprattutto di polvere, forfora e piccoli residui. Anche il cerume, che può accumularsi sul microfono e bloccare il passaggio dell’aria, è dannoso.

Ecco come pulire gli apparecchi acustici.

I nostri consigli per pulire gli apparecchi acustici

Il primo consiglio da seguire prima di pulire gli apparecchi acustici è quello di lavare bene le mani. Tale consiglio andrebbe seguito anche quando si sostituisce la batteria. Le mani sporche o semplicemente il sebo e la polvere che si depositano naturalmente sulle dita possono danneggiare il dispositivo e diminuire la vita delle batterie. Assicuratevi anche di lavorare in un ambiente sicuro e pulito, evitando che vadano persi le parti più piccole una volta smontate.

Poi si può passare alla pulizia vera e propria. Per pulire gli apparecchi acustici non dovete assolutamente usare saponi, detersivi o solventi, poiché sono dannosi per le componenti elettroniche. Attenzione anche all’acqua. Sebbene gli apparecchi acustici di ultima generazione abbiano una maggiore protezione contro acqua e umidità, non vanno mai immersi nell’acqua o trattati con spugne e panni bagnati o umidi.

Prendete un panno morbido completamente asciutto e utilizzatelo per pulire gli apparecchi acustici. Servitevi dello spray che trovate nei nostri kit pulizia. Per quanto riguarda la pulizia del tubicino, vi consigliamo di adoperare lo spazzolino in dotazione per la pulizia quotidiana. In più, ogni settimana, potete staccarlo e lavarlo sotto l’acqua corrente, facendo attenzione ad asciugarlo bene prima di reinserirlo nell’apparecchio acustico.

Infine, anche se in questo caso si parla di manutenzione e non di pulizia vera e propria, vi consigliamo di riporre gli apparecchi acustici nel bicchiere deumidificatore quando non li usate, soprattutto di notte. Ricordate di togliere le pile e lasciare aperto il vano batterie. I ricaricabili invece andrebbero inseriti nella custodia powerbanck.

Pulire gli apparecchi acustici con regolarità vi aiuterà a mantenerli in buone condizioni e perfettamente funzionanti per diversi anni.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search
+
Whatsapp