pulire le orecchie dei bambini

Come pulire le orecchie dei bambini

Prendersi cura del proprio udito comincia da una corretta igiene delle orecchie. Ciò vale per gli adulti, ma anche per i bambini. Anzi, è importante che i vostri figli imparino a pulirsi correttamente le orecchie, proprio come imparano a lavarsi i denti prima di andare a dormire: fa li aiuterà ad acquisire una routine difficile da dimenticare. Ma come pulire le orecchie dei bambini?

Il primo consiglio sulla corretta pulizia delle orecchie dei bambini è quello di ridurre al minimo l’utilizzo dei cotton fioc e adoperarli solo per la pulizia del padiglione esterno. Infilando i bastoncini di cotone all’interno del condotto uditivo si corrono infatti molteplici rischi:

  • lacerazione della membrana timpanica
  • formazione di un tappo di cerume
  • infezione del condotto uditivo

Basta infatti un movimento brusco, un sobbalzo o una scarsa manualità e si rischia di danneggiare seriamente l’udito. Questo vale soprattutto quando a maneggiare i cotton fioc sono i bambini, ma anche gli adulti dovrebbero fare molta attenzione.

Come sopperire allora alla mancanza dei cotton fioc? Con le dita! Sembrerà strano, ma il modo più sicuro di pulire le orecchie dei bambini (e degli adulti) è proprio quello di utilizzare le dita. Quando fate la doccia o quando lavate il viso a mattino è buona abitudine lavare anche le orecchie. Basta un po’ di acqua e un sapone delicato.

Altre buone abitudini per pulire le orecchie dei bambini

Un’altra buona abitudine è anche quella di non lasciare le orecchie bagnate ma di asciugarle sempre con un asciugamano. Se il vostro bambino dovesse avere sensazione che qualche gocciolina d’acqua gli sia entrata nelle orecchie, potete asciugare il condotto uditivo con l’aria tiepida del phon. Questo gesto è molto utile, soprattutto per i piccoli nuotatori, che vanno in piscina tutto l’anno e sono più esposti al rischio di mal d’orecchio e otite.

Oltre a quello dei cotton fioc, è opportuno sfatare anche il mito delle gocce auricolari emollienti. Al contrario di quanto si pensi, non vanno usate tutti i giorni per la pulizia quotidiana, ma solo in presenza di un tappo di cerume. Sono infatti prodotti oleosi ed emollienti, e non sono efficaci per la pulizia, ma sciolgono il cerume accumulato. In genere, è il pediatra a prescriverne l’utilizzo e anche il corretto dosaggio.

Diversi sono gli spray auricolari specifici per l’igiene delle orecchie. Contengono acqua d mare microbiologicamente controllata, e hanno un beccuccio adatto per pulire le orecchie dei bambini, più piccole e sensibili.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Search
+
Whatsapp